Comunicazione agli studenti dal Direttore ICR

Emergenza epidemiologica COVID-2019 - Graduale ripresa delle attività didattiche in presenza

Le persone che indossano una maschera medica Vettore gratuito

 

Care studentesse, cari studenti,

come avrete avuto modo di verificare nella vostra quotidiana esperienza di cittadini, il nostro paese si sta avviando verso una prima, cauta e graduale, ripresa di attività normali, compatibilmente con la prosecuzione dello stato di emergenza che, come sapete, è programmato fino a tutto il mese di gennaio 2021.

In queste condizioni, di cui ovviamente, come tutti, auspichiamo la possibilità di una evoluzione migliore rispetto alle previsioni, la nostra principale preoccupazione è stata di limitare al massimo i riflessi negativi sul vostro corso di studi.

Come sapete, la precedenza di ogni prudente recupero di presenza nei luoghi di lavori è riservata alle attività indifferibili (come indicato da ogni misura di governo dell’emergenza e stabilito, con valore di legge, dall’art. 1 comma 1 lettera s, del DPCM 17 maggio 2020 e dal Decreto-Legge 17 marzo 2020, n. 18, che prevede la ripresa, dove possibile della didattica in laboratorio).  Tra le attività indifferibili dell’ICR abbiamo posto la vostra scolarità, cercando in ogni modo di tutelarla al massimo, compatibilmente con la situazione: la concentrazione di tutta la parte teorica effettuabile da remoto al periodo di massima stasi delle attività rispondeva a questo obbiettivo; perché gli effetti siano efficaci, ora è necessario, dato che ne viene concessa la possibilità, procedere alla partecipazione ai laboratori e ai cantieri estivi. Nostro scopo è, con le dovute modifiche, salvaguardare lo svolgimento e l’efficacia formativa del vostro anno accademico.

A questo punto tutti i provvedimenti e le dotazioni in materia di prevenzione e protezione volti a ridurre al minimo i rischi di contagio sono stati attuati e sono in funzione. A vostra disposizione sono i documenti formativi in materia, il cui apprendimento e osservanza sono pertanto obbligatori da parte vostra, come da parte di ogni altro lavoratore dell’ICR. Fortunatamente, l’Istituto dispone di ampi spazi dedicati ai laboratori di restauro e agli usi comuni: essi sono stati opportunamente adattati e dedicati, ciò che permetterà un adeguato distanziamento tra voi e i vostri docenti. Strumenti di verifica delle condizioni di salute sono stati predisposti all’ingresso di ogni sede dell’Istituto e dispositivi di sicurezza individuale integrativi e specifici saranno distribuiti a ognuno.

Visto il completamento delle dotazioni di sicurezza e prevenzione, si è stabilito di avviare la graduale ripresa della didattica di laboratorio dal 30 giugno prossimo per la sede di Roma e dal 29 giugno prossimo per la sede di Matera rispettando le rispettive feste patronali del 29 giugno e 2 luglio. In prima battuta, la presenza non interesserà tutti gli studenti e i relativi docenti, ma sarà soggetta a turnazioni per un numero limitato di ore e si configurerà come un presidio per lo svolgimento di attività in presenza indifferibili.

Lunedì 22 giugno riceverete dalle segreterie SAF di competenza il calendario relativo alle prime settimane   il primo giorno di attività vi sarà chiesto di prendere visione e sottoscrivere le procedure da seguire in questa fase e alla disposizione planimetrica delle vostre postazioni all’interno dei laboratori. Il calendario si limiterà a due sole settimane proprio allo scopo di verificare l’idoneità e l’efficacia delle disposizioni messe in atto, che saranno soggette a continuo monitoraggio da parte della Direzione delle sedi SAF-ICR, impegnata anche nello scambio di valutazioni sulle procedure adottate con le altre SAF del Mibact, con le Università e con le Accademie, ugualmente in procinto di riavviare i laboratori didattici.

Nei giorni scorsi, inoltre, vi è stato fornito un collegamento per seguire online un tutorial informativo obbligatorio: una volta recepite le informazioni in esso contenute, vi è stato indicato di inviare un'autocertificazione alla segreteria didattica competente, con la quale dichiarate di essere informati di tutte le indicazioni e procedure ivi esposte. Chi non avesse ancora provveduto è sollecitato a farlo entro questa settimana.

Per quanto riguarda gli studenti fuori sede che abbiano trascorso questo periodo nelle regioni di provenienza, nella consapevolezza che gli spostamenti interregionali sono ancora difficoltosi e nel rispetto di quanto stabilito dalle norme recentemente approvate in merito a questa fase di ripresa, l’eventuale assenza nei giorni di giugno non sarà conteggiata nel novero di quelle massime previste. La possibilità di eventuali recuperi sarà valutata in seguito.

A conclusione di questa fase di ripresa sperimentale, verificata l’efficacia di tutte le misure disposte, si tornerà quindi gradualmente alla normalità nello spirito di quanto indicato nella circ. 33  - 5 giugno 2020 del Segretariato Generale di questo Ministero.

Vi ricordo che resta aperta sino al 31 luglio la sessione di esami per permettervi di acquisire i crediti relativi agli insegnamenti teorici già completati. Gli esami si svolgeranno in modalità da remoto e dovranno essere calendarizzati, a fronte delle date concordate tra docenti e allievi, nelle aule virtuali di Google Meet con il supporto delle segreterie didattiche rispettive. Per la calendarizzazione si suggerisce di sfruttare le giornate non destinate all’attività didattica in presenza.

La ripresa dei laboratori inizierà con un mio intervento, rivolto a tutti voi e ai vostri docenti, in programma per il giorno 24 sulla piattaforma Google Meet, del quale riceverete l’invito a partecipare.

Nella certezza della vostra collaborazione e dell’attenzione che metterete nel seguire scrupolosamente le indicazioni ricevute, auguro a tutti voi un buon ritorno.

 

Il Direttore ICR

Luigi FICACCI