Breve biografia

Libero professionista: Conservazione Patrimonio Culturale (già funzionario ISCR).

Attualmente svolge attività di consulente e docenza per varie istituzioni pubbliche e private sia in Italia che all’estero dopo aver operato negli ultimi anni (sino al 2012) presso i laboratori scientifici dell’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro (ISCR) di Roma come funzionario “Diagnosta” contribuendo a progetti per la conservazione ed il restauro del patrimonio tangibile anche in ambito internazionale.

Dal 1992 al 2007, è stato responsabile del Laboratorio Scientifico ICCROM (International Centre for the Preservation and Restoration of Cultural Property – Rome) e come tale oltre a provvedere alla gestione dello stesso, ha svolto lavoro di ricerca applicata su particolari problemi conservativi partecipando a numerosi progetti conservativi ed offrendo assistenza tecnica ai paesi membri ICCROM. Durante la sua permanenza presso l’ICCROM oltre a svolgere attività didattica nell’ambito dei relativi corsi internazionali organizzati sia a Roma che all’estero, ha curato la supervisione dei lavori di svariati visiting researcher e stagisti, ha organizzato seminari specialistici rilanciando e stimolando discussioni su temi scientifici tra esperti del settore in risposta alle numerose richieste di professionisti provenienti da svariati paesi del mondo.

Prima di trasferirsi all’ICCROM nel 1992 aveva già prestato la sua opera presso l’ICR nel laboratorio prove sui materiali sin dall’1984 dove aveva svolto attività didattica presso la scuola di restauro dello stesso. In questo periodo ha condotto studi sul deterioramento dei materiali porosi ed ha sviluppando metodi per il recupero e la conservazione di edifici architettonici e di beni culturali. Mentre operava all’ICR ha anche contribuito un certo numero di rilevanti progetti includendo tra questi il restauro dei dipinti di Giotto presso la Cappella degli Scrovegni a Padova, degli affreschi di Raffaello della Loggia di Psiche presso la villa Farnesina, degli affreschi di Michelangelo presso la Cappella Sistina, la fontana del Mosè e il teatro di Marcello a Roma.

Ernesto Borrelli è membro ICOM (Commissione Tematica Conservazione), fa parte dell’UNI-Beni Culturali, (gruppo di lavoro “materiali inorganici porosi” ed esperto nell’ambito del Comitato tecnico “Cultural Heritage” dell’European Committee for Standardization (CEN). E’stato Consulente UNESCO e consulente Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero Affari Esteri. Ha operato ed opera come invited lecturer presso università italiane e straniere.
Autore di oltre 60 pubblicazioni.